I luoghi della Roma contemporanea

Roma non ha mai smesso di aggiungere nuovi strati architettonici al suo tessuto topografico, con opere realizzate in zone spesso decentrate, al fine di riqualificarne la funzione e adattare la metropoli all’epoca contemporanea. Di seguito una mappa riassuntiva delle opere più importanti

 

Indice dei Contenuti

Auditorium Parco della Musica

Completato nel 2002 su progetto di Renzo Piano. Attorno alla Cavea spiccano tre volumi ricoperti da lastre di piombo che assumono una forma di coleotteri e che fungono da sale da concerto. Sullo sfondo, un raro esempio di campagna romana all’interno della città

auditorium_musica_roma


La nuvola

La struttura, disegnata da Massimiliano Fuksas, è costituita da una parte interrata, sopra la quale si eleva la teca di vetro che ospita la nuvola, composta da nervature in acciaio che si avvolgono su se stesse, ricoperte da un telo trasparente per un effetto visivo insolito

nuvola-eur-roma


Maxxi – Museo d’Arte del XXI secolo

Ex Caserma Montello, viene inaugurato nel 2010 come Museo d’Arte del XXI secolo. Progettato dall’architetto Zaha Hadid. L’esterno in cemento si presenta con superfici curve e 8 volumi concatenati. All’interno, un lotto di scale a più livelli conduce ai piani dove sono ospitate mostre e attività sperimentali

maxxi-roma


Music Bridge

Realizzato tra il 2008 e il 2011 tra il Lungotevere Flaminio e il Lungotevere Cadorna, il ponte è riservato all’uso pedonale, ciclabile e dei mezzi pubblici. La struttura in acciaio e cemento armato si sviluppa con due archi ribassati

Ponte_della_Musica-roma


Macro – Museo d’Arte Contemporanea

Il Macro apre nel 2002 come Museo d’Arte Contemporanea di Roma, adattando l’ex Birrificio Peroni e l’ex Mattatoio

macro-roma


Parrocchia di Dio Padre Misericordioso

Realizzato tra il 1998 e il 2003 su progetto dell’americano Richard Meier, si compone di 3 vele bianche curve in cemento autopulente, che simboleggiano la chiesa come nave che traghetta i fedeli nel terzo millennio

dio-padre-roma


Ponte-Settimia-Spizzichino-Roma

Ponte realizzato dal 2009 al 2012, collega l’Ostiense al quartiere Garbatella. Presenta archi in acciaio verniciato di bianco, con una struttura a traliccio che ricorda vagamente la composizione del DNA

ponte-roma


Nuova Stazione Tiburtina

Inaugurato nel 2011, è costituito da una struttura a ponte che collega due grandi atri. Su questo troverete i servizi ai viaggiatori e gli accessi alle banchine. La galleria-ponte è rivestita in cristallo e sorretta da un ordito di montanti in acciaio

stazione-tiburtina-roma


Ara Pacis

L’opera di Richard Meier è in parte realizzata in travertino, con zone in vetro trasparente e altre plasticate

ara-pacis-roma


Chiesa del Santo Volto di Gesù

Costruito tra il 2003 e il 2006, ha una semicupola che poggia direttamente sull’edificio. La grande finestra a forma di rosone bagna l’interno di Luce mettendolo in comunicazione diretta con l’esterno, costituito da un sagrato a “V”

chiesa-volto-gesu-roma


La città dello sport

Progettato per ospitare i Campionati mondiali di nuoto 2009, è un’opera incompiuta, di cui è visibile una gigantesca struttura modulare bianca, la “vela di squalo” dell’architetto Calatrava. Si pensa alla sua demolizione, vista la mancanza di fondi per completarla

vela-calatrava-roma


Parrocchia di San Francesco di Sales

Realizzata tra il 2003 e il 2005, presenta una speciale copertura rivestita di tegole in rame con andamento curvo che sporge verso il portale d’ingresso, composta da tre cornici in marmo bianco inserite una nell’altra

chiesa-san-francesco-sales-roma